La Congregazione delle Suore di San Giuseppe nasce in Francia alla metà del ‘600 fondata dal gesuita Jean Pierre Médaille. La di vita di queste donne, “votate a lavorare per l’unità e all’esercizio di tutte le opere di misericordia, spirituali e corporali” di cui ha bisogno “il caro prossimo”, rappresenta una svolta nella Chiesa dell’epoca che non ha ancora conosciuto una vita religiosa femminile “senza abito e clausura”.

Attualmente le Suore di San Giuseppe condividono un vasto patrimonio umano e spirituale con le sorelle sparse nei cinque continenti e lavorano insieme per creare una società nella quale a ciascun esser umano sia riconosciuta la propria dignità di figlio e figlia di Dio e trovino posto coloro che gli abusi di potere mettono al margine.

Lo stile missionario giuseppino è improntato alla comprensione e alla valorizzazione delle realtà culturali, sociali e religiose con le quali le comunità vengono a contatto. Le missionarie cercano di dare una risposta non solo ai bisogni materiali, ma anche alle aspirazioni morali e spirituali della persona umana, camminando insieme alle popolazioni locali e accompagnando gli individui e le comunità al raggiungimento di una piena autonomia.

Per saperne di più, visita www.csjchambery.org.