Storia
Il Csj Missioni onlus è stato costituito il 24 aprile 2008 dando una struttura organizzativa all’azione di solidarietà e volontariato che da tre anni veniva già svolta da volontari a sostegno delle missioni della Congregazione delle Suore di S. Giuseppe di Chambéry in Tanzania.

Gli obiettivi
Il nome riassume in sé l’obietto principale che l’ente si propone: sostenere le missioni legate alla Congregation of the Sisters of St. Joseph (Congregazione delle Suore di San Giuseppe di Chambery la cui sigla è appunto Csj), attraverso l’azione di sensibilizzazione sui problemi delle regioni povere del mondo e il finanziamento di progetti di promozione umana.
L’infanzia e la donna sono al centro dell’attività dell’organizzazione, il cui obiettivo è quello di garantire un cambiamento duraturo, che non miri a sollevare solo le sorti immediate dei soggetti deboli e delle loro comunità, ma che assicuri loro una prospettiva di progettualità e costruzione di un futuro migliore. È per questo che i progetti del CSJ Missioni pongono al centro le esigenze delle comunità locali e coinvolgono le stesse nella loro realizzazione.
Già nei primi mesi di attività, la Onlus ha concentrato il suo impegno verso la alfabetizzazione dei bambini, soprattutto di sesso femminile, e delle donne, essendo essi, ancora oggi, in molti luoghi del mondo, privati di un’istruzione di base. Sono nati così i progetti: «Un’amicizia dell’altro mondo», ovvero un programma di adozioni a distanza, e il «Progetto Tanzania», per la realizzazione di un centro di formazione a Songea, che ha portato alla costruzione del «St. Joseph Hostel di Songea», dove, a oggi, sono accolte 42 giovani, che grazie al riconoscimento di una borsa di studio, hanno accesso alla scuola secondaria.
Nel corso di questi anni di attività il CSJ Missioni ha continuato a finanziare progetti educativi, sanitari, di empowerment della donna e di bonifica dell’ambiente in Tanzania, Mozambico, Pakistan, Brasile e Bolivia, grazie al contributo di centinaia di sostenitori italiani che sentono la responsabilità di concorrere all’auto-sviluppo delle comunità del Sud del Mondo, in un’ottica di solidarietà e fraternità umana.

La Storia di CSJ Missioni

Le collaborazioni
L’organizzazione ha stretto una collaborazione sempre più efficace con il Magis (Movimento e azione dei gesuiti italiani per lo sviluppo), contribuendo a diverse iniziative, quali la campagna di raccolta dei cellulari usati, che, nel corso del 2009, ha interessato il Comune di Fisciano e i Comuni limitrofi e, nell’ottobre 2011, la raccolta fondi in favore dell’iniziativa del Magis «Action is the option» in favore del Corno d’Africa; infine il CSJ Missioni ha anche scelto il Magis come partner nel progetto «Dalla parte delle bambine. Borse di studio per le ragazze di Songea».

Emergenze
L’Onlus, oltre a portare avanti i propri progetti, che negli anni sono cresciuti e si sono ampliati nel numero, ha sempre mostrato una forte sensibilità verso le emergenze che colpiscono il pianeta. Per questo motivo, nel 2010 ha risposto al terremoto che colpì l’isola di Haiti, con il progetto «Emergenza Haiti», sensibilizzando tutti i sostenitori e, sul territorio di Fisciano, coinvolgendo gli esercizi commerciali.

In Italia
In Italia il CSJ Missioni svolge principalmente attività di «educazione allo sviluppo» e di «raccolta fondi e promozione attività», e lo fa rivolgendosi: ai bambini e i ragazzi nelle scuole, attraverso la promozione di percorsi che mettano in relazione culturale i bambini italiani e tanzaniani, come è avvenuto col progetto e la mostra «Viaggio a Songea» attuato in quattro scuole primarie fra Acerra, Ceprano, Foligno e Perugia, tra il 2013 e il 2014; ai giovani, formandoli sulle tematiche della solidarietà internazionale e della missione, promuovendo il loro coinvolgimento attivo, attraverso sessioni di formazione ed esperienze di servizio in un Paese del Sud del Mondo, come è avvenuto con il progetto «Io Volontario per il mondo», svoltosi in collaborazione con il Magis in tre edizioni (2011, 2012 e 2013); e alla cittadinanza, attraverso la pubblicazione di notizie e promuovendo incontri, eventi, e manifestazioni nelle parrocchie.
Il CSJ Missioni onlus ha altresì promosso progetti di sostenibilità ambientale, quale l’attività di riciclaggio di tappi di plastica e metalli che ha coinvolto nel tempo tutte le comunità giuseppine, le realtà locali in cui esse sono stanziate e, in modo particolare, l’Università di Salerno.
Da diversi anni, inoltre, vanta il sostegno della Banca di credito cooperativo di Fisciano, la quale aderisce alle iniziative natalizie del CSJ Missioni, scegliendone i gadget come regalo ai propri clienti, dipendenti e soci.